Marconi
  Normativa
  Le Sezioni ARI
  Radamato
  Mercatino
   
   
   
   
   

 

:: INFO & NORMATIVA > DIVENTARE RADIOAMATORE

Un radioamatore per essere tale davanti alla legge (e non solo per il vocabolario) deve essere autorizzato alle ricetrasmissioni. In particolare i disposti di legge recitano che nessuno puo' disporre a suo piacimento dello spettro radio, qualunque frequenza voglia usare. Nel nostro caso, per poter fare uso delle frequenze radioamatoriali, bisogna essere in regola con i disposti di legge e cioè:

  • avere una PATENTE DI STAZIONE DI RADIOAMATORE
  • avere una AUTORIZZAZIONE GENERALE (ex LICENZA) PER L'IMPIANTO E L'ESERCIZIO DI STAZIONE DI RADIOAMATORE

Per avere la patente bisogna, ovviamente sostenere degli esami e financo superarli: si tratta di rispondere per iscritto ad una serie di quesiti inerenti la radiotecnica e le normative nazionali ed internazinali, e sostenere due prove pratiche, una di trasmissione ed una di ricezione, in codice Morse.

Per avere la autorizzazione occorre avere la patente di cui sopra, e non avere pendenze penali o civili in corso, dal momento che i ministeri competenti per il rilascio della medesima sono, oltre al Ministero PT (o Ente Poste come appare dalla recente legislazione) anche il Ministero degli Interni ed il Ministero della Difesa.

Per sostenere gli esami di cui sopra bisogna produrre una serie di documenti in carta bollata, fotografie, e cose varie, usando modulistica predisposta all'upo. Ma, cosa ben più importante, bisogna possedere quelle nozioni sulle quali si verrà esaminati. A tale scopo le Sezioni A.R.I. e la Sezione di Bergamo in particolare, organizzano tutti gli anni corsi per preparare gli aspiranti radioamatori a fare bella figura agli esami.

Sicuramente però il primo passo per diventare radioamatore è quello di familiarizzare con il mondo dei radioamatori. Cosa che può avvenire:

  • frequentando la più vicina Sezione A.R.I.
  • richiedendo (questa volta senza esami o altri intoppi) un nominativo da SWL e darsi all'ascolto dei radioamatori.

SWL: cosa significa? È un acronimo e sta per Short Wave Listener. Anche per il semplice ascolto delle bande riservate ai Radioamatori è necessario munirsi di un permesso, in quanto il semplice canone di abbonamento alla RAI permette solamente di ascoltare le radiodiffusioni circolari e non altri servizi. L'autorizzazione all'ascolto o permesso da SWL da quindi la possibilità di compiere un primo ma fondamentale passo verso il mondo dei radioamatori, avendo anche un nominativo e senza dare nessun esame.

 


Grafica di IZ7AUH Francesco Giacoia - Sito aggiornato da IZ7EUC Ciro Urselli - Tutto il materiale contenuto in questo sito di proprieta della Sezione ARI Taranto 44